Parodontologia

In odontoiatria la parodontologia si riferisce ai tessuti “attorno al dente” (parodonto viene da peri = attorno; odons = dente) e alle patologie collegate. Quindi, non limitandosi al semplice dente, si parla di parodonto per riferirsi a:

  • gengiva
  • osso alveolare (cioè l’osso che circonda il dente)
  • cemento radicolare (quel tessuto che ricopre la radice del dente)
  • legamento parodontale (insieme di fibre tra radice del dente e osso che permettono al dente di essere attaccato saldamente alle nostre ossa mascellari).

In condizioni ottimali, i tessuti molli (legamento e gengiva) e duri (cemento e tessuto osseo alveolare) attorno al dente danno stabilità all’arcata alveolare; la parodontologia interviene invece nei casi di malattie parodontali o parodontopatie (vedi anche il termine piorrea) quali parodontiti e gengiviti, che pregiudicano tale stabilità.

Chirurgia parodontale resettiva

Nel nostro studio effettuiamo interventi di chirurgia parodontale resettiva, con utilizzo di materiali ricostruttivi (trattamenti con EMDOGAIN® della Strauman, nonché osso sintetico e membrane con soluzioni e ritrovati delle più importanti aziende del mercato), rizectomie, chirurgia mucogengivale e levigatura radicolare a cielo aperto.
In generale, sintomi quali gengive facilmente sanguinanti o sensibili, alito cattivo e spostamenti di denti con conseguente formazione di spazi, possono essere il segnale di un’infiammazione batterica. Piorrea e patologia muco-gengivale sono appunto due problematiche che interessano il parodonto, causate da placca batterica, tartaro, protesi non correttamente progettate, denti allineati male, fumo, influenze ormonali, infezioni, farmaci, fattori dietetici o nutrizionali e altri fattori genetici. Non adeguatamente curata, la piorrea può portare a complicazioni di vario genere, fino alla stessa perdita dei denti.